Ritorna il “Premio Prepararsi al Futuro… le scuole verso Firenze”

Per la nuova edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si terrà il 17-18-19 aprile 2020, a Firenze, ritorna il premio dedicato alle scuole superiori “Prepararsi al Futuro… le scuole verso Firenze”.

Anche quest’anno gli organizzatori hanno deciso di dare risalto alle nuove idee dei giovanissimi raccogliendo i migliori progetti realizzati dagli istituti secondari superiori di tutta Italia, riguardanti naturalmente l’economia civile!

Leggi tutti i bandi disponibili nella sezione BANDI ECONOMIA CIVILE 2020.

Festival Nazionale dell’Economia Civile: le scuole vincitrice dell’edizione 2019

Tantissime sono state le scuole che hanno partecipato all’edizione 2019, portando progetti innovativi e unici. Tra queste sono state premiate:

• L’Istituto Istruzione Superiore “G. Garibaldi”, di Macerata, per la realizzazione di un blog di agraria dedicato a giovani agricoltori, Modern Farming, che unisce notizie utili sulle semine a informazioni sulle tipicità marchigiane, con inserti video e foto. Tutti i contenuti sono curati dagli studenti della scuola, in collaborazione con il corpo docente e lo staff tecnico dell’istituto. Tra gli sviluppi previsti c’è la cooperazione con gli altri istituti agrari italiani, al fine di costruire una nuova economia agroalimentare e sostenibile per la Generazione Z.

• Il Liceo Statale “A. Veronese”, di Montebelluna (TV), per l’evento flash-mob, La Scuola di Atene, realizzato da 16 studentesse di quarta superiore, a dimostrazione di quanto la diversità degli individui possa creare arte e condivisione, senza prescindere dai caratteri e dalle attitudine personali. Riprendendo il famoso quadro di Raffaello, la classe ha coinvolto i commercianti della piazza, la scuola di musica cittadina e le altre classi del proprio istituto, creando un evento che è stato seguito da molti concittadini. Grazie alla condivisione dei valori di reciprocità e di fraternità, la classe ha ricostruito un percorso di inclusione, che supera le differenze e le antipatie per costruire il bene comune.

• L’Istituto “E. Balducci”, di Pontassieve (FI), ha vinto con il progetto di tutorship peer-to-peer Tutorama. Un progetto già avviato all’interno della scuola, che vuole trasformarsi sempre di più in cooperativa sociale e creare continuità di anno in anno. Un modello da replicare, che aiuta gli studenti a prendersi cura di altri studenti, diventando a loro volta formatori e mettendo a disposizione le personali skills trasversali.

• e, infine, l’Istituto Tecnico Industriale “P. Hensemberger” di Monza (MB), con EconoTua, un’App dedicata ai giovani per la ricerca del lavoro, che valorizza le caratteristiche individuali. Il servizio funziona “a chiamata”: gli studenti contattano telefonicamente un operatore che prenota un colloquio dedicato a ciascuna richiesta e propone stage o incontri con le imprese del territorio. All’interno dell’App sono periodicamente inseriti approfondimenti didattici di economia civile, per coinvolgere studenti e imprese nella circolazione di buone pratiche sostenibili.

Festival Nazionale dell’Economia Civile 2020: partecipa con la tua scuola!

Bando Scuole Economia Civile

Tutte le classi possono presentare un progetto scolastico, realizzato negli ultimi 12 mesi, che affronti i temi dell’economia civile e dello sviluppo sostenibile.

Il punto di partenza è il territorio e la lettura dei suoi bisogni – economici, sociali e ambientali – e la capacità di coinvolgere tutti gli attori economici e non che lo abitano.

I giovani (in particolare dai 16 ai 18 anni) e le scuole hanno tempo sino al 22 marzo 2019 per candidare i propri progetti. Le due classi che presenteranno i progetti migliori potranno esporre la loro idea progettuale a Firenze durante il Festival Nazionale dell’Economia Civile 2020.

Qui puoi trovare il BANDO SCUOLE ECONOMIA CIVILE e il form di registrazione!

Condividi su