Cultura al Festival

Alla scoperta di Firenze

Grazie alla collaborazione con MUS.E per i partecipanti al Festival Nazionale dell’Economia Civile sarà possibile prenotare i percorsi alla scoperta di alcuni dei principali monumenti di Firenze. Le iscrizioni saranno raccolte al desk del Festival entro le 13,00 di ogni giorno.

25 settembre - Visita a Palazzo Vecchio (max 10 partecipanti per visita)
orari: 17.00, 18.00
ritrovo: Piazza Signoria 1 

Palazzo Vecchio è il cuore di Firenze, simbolo della storia della città. Una storia che comincia nel 1299, quando nasce per ospitare i governanti della Firenze medievale, e che conosce un’età dell’oro nel momento in cui la famiglia Medici vi porta la propria residenza trasformandolo in una vera Reggia. La visita permette di comprendere come architetture, arti minori, sculture e dipinti concorrano alla creazione di un unicum ricco e complesso che si è trasformato, stratificato e rinnovato nel corso dei secoli.

26 settembre - Visita a Forte Belvedere (max 10 partecipanti per visita)
orari: 17.00, 18.00
ritrovo: via san Leonardo 1 

La visita permette di comprendere i tratti salienti della fortezza e più in generale delle architetture cinquecentesche con quello delle esposizioni in corso. Sarà così possibile apprezzare la storia e gli spazi di Forte San Giorgio, la cui costruzione viene avviata nel 1590 per volere di Ferdinando I de’ Medici come ultimo tassello di un aggiornamento del programma difensivo dell’Oltrarno, dedicando un’attenzione particolare ai bastioni, alle cannoniere, alla palazzina e alla misteriosa stanza del tesoro.

27 settembre - Visita a Palazzo Medici Riccardi (max 8 partecipanti per visita)
orari: da definire
ritrovo: via Cavour 3 

La visita prende avvio dal cortile principale per ripercorrere le tappe dell'ascesa medicea e delle fasi costruttive e decorative del palazzo. Protagonisti sono Cosimo il Vecchio, Piero il Gottoso e Lorenzo il Magnifico, capaci di disegnare la storia della città del Quattrocento e di promuovere la nascita del Rinascimento fiorentino: testimonianza ne è la Cappella dei Magi, sacello prezioso al primo piano del palazzo affrescato sapientemente da Benozzo Gozzoli. Il percorso prosegue nelle altre sale del museo per concludersi con la sfavillante Galleria degli Specchi, che consente di approfondire la "seconda età" del palazzo corrispondente al passaggio di proprietà a metà Seicento alla famiglia Riccardi.

Biglietti ridotti

Nelle giornate del 25, 26 e 27 settembre 2020 sarà possibile acquistare a prezzo ridotto il biglietto di ingresso ai seguenti musei della città di Firenze presentando il badge del Festival Nazionale dell’Economia Civile.

Palazzo Strozzi
Situato nel cuore di Firenze, fra Piazza Strozzi e via Tornabuoni, Palazzo Strozzi è uno degli esempi più raffinati di architettura rinascimentale. Ogni anno negli spazi del Palazzo vengono ospitate grandi mostre temporanee dedicate a tematiche o ad artisti di primo piano, spaziando dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea. Completano l’offerta della Fondazione il museo dedicato alla storia del Palazzo, il caffè e il museumshop che si affacciano sul cortile rinascimentale, luogo in cui vengono organizzati concerti, performance, installazioni di arte contemporanea, spettacoli teatrali e molto altro.

Prezzo del biglietto ridotto per chi si presenta con il badge del festival.

Palazzo Medici Riccardi
Il primo palazzo dei Medici, dove vissero Cosimo il Vecchio e Lorenzo il Magnifico e lavorarono artisti come Donatello, Michelangelo, Paolo Uccello, Benozzo Gozzoli e Botticelli. La casa del Rinascimento. Dove tutto ebbe inizio. Inoltre sarà presente la mostra “Heroes – Bowie by Sukita”, una retrospettiva, a cura di ONO Arte Contemporanea, dedicata a David Bowie, icona della cultura pop, ritratto da un maestro indiscusso della fotografia giapponese: Masayoshi Sukita. (la mostra solo il 30 marzo).

Prezzo del biglietto ridotto per chi si presenta con il badge del festival.

Gli orari di visita a Palazzo Medici Riccardi sono: 16.00 e 17.00.

Palazzo Vecchio
Cuore di Firenze e simbolo della storia della città. La sua storia comincia nel 1299, quando nasce per ospitare i governanti della Firenze medievale, e che conosce un’età dell’oro nel momento in cui la famiglia Medici vi porta la propria residenza trasformandolo in una vera Reggia. La visita permette di comprendere come architetture, arti minori, sculture e dipinti concorrano alla creazione di un unicum ricco e complesso che si è trasformato, stratificato e rinnovato nel corso dei secoli.

Prezzo del biglietto ridotto per chi si presenta con il badge del festival.

Musei Civici
I Musei Civici Fiorentini sono costituiti da una ricchezza e da una varietà articolata di collezioni custodite per la maggior parte in edifici antichi. Tra questi vi sono: il Museo del Novecento, Museo Bardini, la Cappella Brancacci/Fondazione Romano e la Torre di Arnolfo.

Serate a Palazzo

Accanto ai momenti istituzionali, il Festival Nazionale dell’Economia Civile ha previsto dei momenti dedicati alla musica e alla cultura, elementi fondamentali per ripensare il sistema sociale con alla base la bellezza e la valorizzazione dei talenti di cui la nostra penisola è da sempre ambasciatrice nel mondo intero.

Venerdì 25 settembre
Palazzo Vecchio Salone dei Cinquecento
ore 21.30 "
Musica e arte. Sulle note di Ennio Morricone", Spettacolo artistico curato da MUSe. L’Orchestra da Camera Fiorentina, composta da Fernando Ramses Diaz Pegna (pianista), Raffaele Chieli (tromba) e Davide Guerrieri (oboe), sotto la direzione del direttore Giuseppe Lanzetta, rende omaggio a Ennio Morricone con una selezione delle musiche più evocative e dei brani più amati che che il maestro ha composto nel corso della sua carriera.

Sabato 26 settembre
Palazzo Vecchio Salone dei Cinquecento

ore 21.30 "Intrecci. Parole e musica con Francesco Gabbani, Leo Gassman, Lodo Guenzi"
Giovani che creano bellezza con Lodo Guenzi, Leo Gassman e Francesco Gabbani